Cerca

Archivio

TAG

Il sonno non è un optional, è necessario!!!

Il sonno non è un optional, è necessario!!!

27/07/2017

630 views

La primissima cosa che devi fare è cambiare le tue convinzioni sul sonno: “il sonno mi serve solo per riposare, e per la maggior parte è una perdita di tempo tanto che molte volte vorrei utilizzare le ore di sonno per fare qualcosa di più produttivo o divertente!”

In realtà, IL SONNO NON E’ RIPOSO, E’ BEN ALTRO!!! Il sonno non è un optional, è NECESSARIO!!!

Prima ti convincerai di questo, e prima cambierà in meglio tutta la tua Vita. Quello che è successo a migliaia di persone che hanno cambiato prima di tutto il loro pensiero e le loro convinzioni sul sonno, documentandosi e lasciandosi guidare, e poi le azioni che compiono da quando si preparano al sonno ai “rituali” che svolgono appena svegli e prima di iniziare la loro giornata.

Non esiste prestazione fisica, mentale ed emotiva che non sia influenzata dalla Qualità del Sonno, e uno dei problemi del nostro tempo è che milioni di persone al mondo soffrono di disturbi del sonno.

Vivono come “zombie” la loro vita diurna, sempre stanchi e senza energia oppure con picchi di energia ottenuti artificialmente da dosi non salutari di caffeina, seguiti da momenti di “catalessi” da quanto affaticati sono.

Tale stato di fatica si può definire come la mancanza di energia fisica e mentale, e di motivazione. La fatica non è necessariamente legata a sonnolenza. Si può essere affaticati perché si dorme male e dunque avere anche una forma di sonnolenza, oppure si può essere stanchi, affaticati e con poca energia senza avere sonnolenza, pur avendo dormito.

Conosci qualcuno con queste caratteristiche? Magari qualcuno molto vicino a te?

La fatica non è una malattia nel senso che non è catalogabile come una specifica patologia di un organo o di un sistema-apparato dell’organismo, ma se la trascuri potrebbe diventare CAUSA DI MALATTIA.

Il problema è molto diffuso: negli Stati Uniti, solo il 7% delle persone si sveglia tutte le mattine fresco e riposato; questo significa che il 93% delle persone si sveglia la mattina STANCO e AFFATICATO.

Il 45% delle persone che dormono 7-8 ore a notte si dichiara stanco fino a 3 volte alla settimana. Il 27% delle persone dichiara di svegliarsi stanco 4 o più giorni la settimana.

I più stanchi sono quelli che dormono 6 ore o meno di 6 ore. Infatti, il 54% di questi dice di svegliarsi stanco 4 o più giorni la settimana.

Secondo la recente “International Classification of Sleep Disorders”, ci sono 60 diverse patologie del sonno la più frequente delle quali è l’insonnia caratterizzata dalla difficoltà a prendere sonno, o dai frequenti risvegli nella notte, oppure dal risveglio la mattina presto senza più addormentarsi.

Altri dati dimostrano che oggi gli occidentali dormono in media da 1,5 ore a 2 ore in meno ogni notte rispetto a 100 anni fa. E’ come se avessimo dimenticato come si fa una cosa assolutamente naturale per noi esseri umani: dormire!!!

Una sola notte in bianco può generare insulino-resistenza pari a quella di un malato di diabete di tipo 2, e questo si traduce direttamente in un’accelerazione dell’invecchiamento, calo della libido e accumulo di grasso (uno studio pubblicato in Canadian Medical Association Journal dimostra come dormire meno di 6 ore a notte sia direttamente correlato all’incapacità di perdere peso, a parità di esercizio fisico e dieta). Indovina a cosa porta la carenza cronica di sonno, protratta per settimane, mesi o anni?

Ok, penso tu abbia afferrato il concetto...

Precedente Successivo

Cerca

Archivio

TAG