Cerca

Archivio

TAG

Un segnale d’allarme che disturba il sonno: l’ansia

Un segnale d’allarme che disturba il sonno: l’ansia

17/05/2016

1542 views

Un buon sonnellino può cambiare quando fenomeni ansiosi subentrano

 

Il sonno può essere rovinato da tanti fattori, in particolare, alcuni disturbi sono derivanti dagli stati di ansia, stress e agitazione. Succede alle volte che nella vita si verificano situazioni complicate o particolari eventi che possono procurare determinate forme di insonnia e disturbare quindi il sonno.

Ecco che la difficoltà a dormire concerne tante persone e molto spesso va ad incidere pesantemente sullo stato di salute e sulla vita quotidiana, in quanto causando sintomi di stanchezza, irritabilità e perdita di energia.

Per capire effettivamente quali sono le cause che provocano l’ansia e conseguentemente disturbando il sonno, bisogna seguire alcuni passaggi fondamentali. Comprendere, quindi, le cause negative che stanno influendo sulle emozioni e cercare di individuarne le motivazioni che sono alla base del problema in essere; attività non sempre facile, infatti, in alcuni casi si consiglia anche l’aiuto di uno specialista per osservarne insieme eventuali soluzioni da intraprendere.

Ci sono anche situazioni in cui ci si sveglia, mentre si dorme con la presenza dei cosiddetti “attacchi di panico”, che, talvolta, possono provocare anche complicazioni a livello della respirazione.

Persone, a cui capita, di girarsi continuativamente, durante le ore di sonno, guardando il soffitto della camera da letto, aspettando il tempo che passa con la speranza di riaddormentarsi.

Ed anche persone che scocciate da tali problematiche, preferiscono alzarsi dal letto e non dormire, recandosi in cucina o per fare uno spuntino o bere tisane rilassanti con l’intento di ridurre lo stato d’insonnia.

I disturbi del sonno sopraelencati  si verificano a qualsiasi l’età con evidenti segni di salute non favorevoli al nostro organismo come le occhiaie, rigonfiamento delle palpebre e affaticamento evidente sui tratti del viso.

Ovviamente se le cause dei disturbi del sonno non sono rilevanti, come nel caso dipendessero da rumori esterni, è utile tentare di gestire lo stato d’ansia con rimedi semplici, come aumentare l’attività fisica ed una corretta alimentazione in quanto agevolano nella riduzione dello stress e nell’eliminazione delle tossine.

Anche un bagno caldo, all’insegna del total relax, si rivelerà utilissimo per rilassarsi e diminuire l’irritabilità.

Qualche esercizio di yoga si dimostrerà altrettanto valido per combattere lo stress, a gestire gli stati emotivi, conferendo delle migliorie nelle prestazioni sportive e mentali.

Precedente Successivo

Cerca

Archivio

TAG